Pagine Di Forza

 

Performance

Impedimento corporeo e fogli A3

Fotodocumentazione digitale dell'azione realizzata per il progetto relazionale L'arte oltre il supporto, ideato da Chiara Ventura

 

L'intervento muove dal concetto di blocco alla creazione nell'accezione più tradizionale del termine, inteso quale bozzetto disegnato o dipinto su carta, ma si sviluppa in chiave performativa.

La sensazione di vuoto che si tende a provare di fronte alla pagina bianca ed inerte come una tabula rasa si pone non unicamente quale fase preparatoria e dalla quale debba avere consequenzialmente origine il momento pittorico: in quanto condizione necessaria e subito precedente l'avvio del processo creativo, si fa difatti possibilità di elaborare forme espressive e linguaggi altri, divenendo in questa circostanza una dichiarazione d'intenti.

Utilizzando fogli A3 incollati tra loro, mi costruisco una camicia di forza, un'unica ed estesa pagina di forza indossando la quale mi muovo attraverso il mio studio e la mia abitazione, non senza tentare (come appare in una delle foto che documentano l'azione) di divincolarmi da quelle pagine che si riferiscono metaforicamente all'impossibilità di esprimermi se non attraverso il mio corpo e la mia esistenza, così come a quella di rinunciare alla pratica artistica.

Essa si configura pertanto come necessità ontologica che non possa prescindere dal medesimo supporto pittorico, adottato fino all rifiuto di concepire lo stesso se non in quanto tale: aderendo alla mia figura e soggetto pertanto ad un'estensione fisico-spaziale oltre che relativamente alle sue finalità d'utilizzo, la carta si fa nuova ed intatta superficie di scrittura condotta tramite l'azione.

Pagine Di Forza, Studio dell'artista , 2020

Pagine Di Forza, Studio dell'artista, 2020